Lunedì per Leggere
Rubrica curata da Alberto Milesi, in uscita ogni primo lunedì del mese, per suggerirvi titoli interessanti su un’ampia gamma di tematiche


La città dei vivi – Nicola Lagioia

Questo mese rispondere a questa domanda è un po’ più difficile del solito. La risposta più banale e immediata potrebbe essere: “Questo mese leggiamo La città dei vivi di Nicola Lagioia, il libro in cui viene raccontato il caso dell’omicidio Varani.”. Quello di cui però il lettore si accorge dalla riga n.° 1 è che il libro racchiude molto di più di questo.
“Il 1° marzo del 2016, un martedì con poche nuvole, i cancelli del Colosseo si erano appena spalancati per consentire ai turisti di ammirare le rovine più famose del mondo. Migliaia di corpi camminavano verso le biglietterie. Chi inciampava nei sassi. Chi si alzava sulle punte per misurare la distanza dal Tempio di Venere. La città, lì sopra, cucinava la rabbia nel proprio stesso traffico, negli autobus in avaria già alle nove del mattino. Gli avambracci scandivano insulti dai finestrini aperti. A bordo strada i vigili compilavano multe che nessuno avrebbe mai pagato.”: queste righe danno inizio alle 459 pagine intrise di Roma, caos, disperazione e Male. Proprio intorno al racconto di uno degli omicidi più particolari degli ultimi decenni di cronaca nera, Lagioia fa emergere tutto il marcio che intasa le vie della Capitale italiana….

Approfondisci

Nella stanza dei sogni: un analista e i suoi pazientir
La psicoanalisi dal suo nascere ha influenzato il nostro modo di pensare travolgendo il quotidiano e conquistandosi un posto particolare sia per gli addetti ai lavori sia per l’uomo della strada. Si è infilata negli studi, nelle università, negli ospedali, nelle ASL ed anche nel parlar comune, diventando…
Approfondisci

Yoshe Kalb

Yoshe Kalb – IJ Singer
Tutto quello che non chiudiamo, che lasciamo sospeso siano essi pensieri, lavori, relazioni, identità, storie, amicizie qualunque sia il motivo che ci ha portato a lasciarle in questo stato tornano e ritornano nel farsi delle nostre proprie narrazioni di vita alla ricerca incessante e spasmodica di essere integrate da noi e da chi abbiamo intorno.
Approfondisci

Sul lato selvaggio

Sul lato selvaggio – T. McDaniel
La cronaca nera riporta le sparizioni di donne, principalmente prostitute e tossico-dipendenti, a cui la giustizia non sembra aver offerto il proprio interesse per questioni sociali fortemente radicate nella società occidentale. Un romanzo infernale che racconta il dolore nella sua essenza più pura, più straziante, che quasi non permette di respirare.
Approfondisci

Magellano

Magellano – Stefan Zweig
Per prima cosa, leggiamo Zweig. La premessa può apparire scontata ma non lo è, soprattutto per chi si avvicina per la prima volta (fortunato lui/lei) alla modalità descrittiva di questo autore.
Percepiamo il loro odore, ci sembra di abitare i loro corpi, mangiamo quello che mangiano, speriamo e odiamo con lui.
Approfondisci

Persone normali

Persone normali – Sally Rooney
Una straziante e allo stesso tempo speranzosa fotografia della giovane età adulta, in cui sono intrecciate tutte le dinamiche di cambiamento tipiche di quel peculiare momento della vita di tutti.
Il racconto si intreccia lungo diversi momenti e luoghi, alla fine dei quali i protagonisti si trovano per perdersi ancora.
Approfondisci

nemici_Singer

Nemici – Isaac Bashevis Singer
Grandi storie di amore tra persone profondamente nemiche fra loro e nemiche di loro stesse. Nemici in sé e di sé, incapaci di ricomporsi nella serenità, fantasmi in cui il terrore ha spento la capacità di sentimenti autentici. I personaggi soccombono, a uno a uno, all’insostenibile peso dei ricordi di un passato sempre presente, mai trapassato.
Approfondisci

La casa dei Gunner

La casa dei Gunner – R. Kauffman
Il nome dei Gunner deriva dal cognome impresso sulla cassetta delle lettere della casa abbandonata in cui i protagonisti da bambini si ritrovano per tutta la loro infanzia. Una meravigliosa rappresentazione di quanto il nostro passato venga reiterato all’infinito nel nostro presente, e non cesserà fino a quando noi gli daremo il potere di farlo.
Approfondisci

l-educazione-tara-westover

L’educazione – Tara Westover
Siamo ai piedi del Buck Peak, una cima delle Montagne Rocciose, ed è su questo aspro sfondo montanaro che si staglia il racconto della vita dell’autrice. Meraviglioso libro autobiografico che ci permette di riflettere su quanto sia fondamentale nella vita la cultura e di come nelle circostanze più estreme rimaniamo i padroni delle nostre vite.
Approfondisci

Una casa alla fine del mondo – Michael Cunningham
Romanzo intenso, colmo di dolore e amore, che ci insegna modi diversi con cui vivere la vita, prendendo le distanze da quelle che sono le regole imposte dalla società. La storia di un’amicizia e di un amore, ma che contiene dentro le migliaia di sfumature dell’esperienza umana.
Approfondisci

Nero d’inferno – Matteo Cavezzali
Un viaggio nel tempo che ci riporta agli inizi del Novecento, momento storico di grande immigrazione verso gli Stati Uniti d’Amica, che attraverso la lente dei diversi personaggi ci permette di comprendere la vera realtà del Melting Pot. Uno spaccato incredibile di verità storica di un periodo segnato da lotte anarchiche distruttive.
Approfondisci

La dinastia dei dolori – M. Loy
Questa è una storia di dinastia, di discendenza familiare, e del dolore antico che attraverso le generazioni sembra essere ereditato. Nel romanzo si parla di una memoria particolare, quella descritta dal premio Nobel Edelman, che sembra essere trasmessa attraverso le generazioni e che porta l’individuo a essere ciò che è.
Approfondisci

Quanto blu – Percival Everett
Dopo aver voltato la pagina della prima dedica “Per Melanie, che ha fatto succedere tante cose”, troviamo un primo indizio sul tema del libro, una citazione di Diane Arbus che recita “Una raffigurazione è un segreto su un segreto”. Quello che scopriremo più avanti è che questo non è solo un piccolo spoiler, ma sarà l’intera essenza di tutto il volume.
Approfondisci