La Stanza dei Libri
La stanza dei libri è uno spazio dove parlare dell’esperienza della narrazione, dell’ascolto e della lettura, attraverso le pagine di un libro

La Stanza dei Libri - Episodi

Episodio 4 – WILL YOU MARRY ME? Artist’s book

Nel primo appuntamento del 2022, la stanza dei libri accoglierà Sara Leghissa, artista e ricercatrice, per dialogare del suo progetto “𝐖𝐈𝐋𝐋 𝐘𝐎𝐔 𝐌𝐀𝐑𝐑𝐘 𝐌𝐄?” da cui è tratto il volume omonimo.

Il libro raccoglie le parole di persone il cui diritto ad esistere e ad essere visibile è stato costretto a confrontarsi con i concetti di “legalità” e “giustizia”, così che esse diventino manifesti che la/il lettrice/ore è invitatə a staccare e ricollocare nel spazio pubblico. Tutti i contenuti sono stati raccolti dall’artista durante incontri e conversazioni avvenute a Prato, Milano, Ramallah, Marsiglia, Madrid, Nyon e Losanna.

Episodio 3 – Sviluppi della clinica transculturale nelle relazioni di cura

La stanza dei libri accoglierà le dr.sse Bevilacqua e Scorzelli Vergara della Cooperativa Crinali, per dialogare del libro 𝙎𝙫𝙞𝙡𝙪𝙥𝙥𝙞 𝙙𝙚𝙡𝙡𝙖 𝙘𝙡𝙞𝙣𝙞𝙘𝙖 𝙩𝙧𝙖𝙣𝙨𝙘𝙪𝙡𝙩𝙪𝙧𝙖𝙡𝙚 𝙣𝙚𝙡𝙡𝙚 𝙧𝙚𝙡𝙖𝙯𝙞𝙤𝙣𝙞 𝙙𝙞 𝙘𝙪𝙧𝙖, incentrato sul ruolo della mediazione linguistico culturale e sull’effetto della migrazione nei suoi aspetti traumatici e potenzialmente creativi sulle nuove generazioni.

Il libro pone uno sguardo sulle famiglie migranti con minori in difficoltà con particolare attenzione al tema del trauma nelle seconde generazioni, dei rifugiati richiedenti asilo e della violenza di genere, configurandosi come bussola per coloro che si muovono in contesti transculturali.

Episodio 2 – Storia vera e non vera di Chaim Birkner – Omer Meir Wellber

Da Budapest a Tel Aviv, dal 1930 ad un futuro prossimo, la storia di un antieroe che lascia un paese sempre più estremista e decide di tornare a vivere in Europa sulle tracce del suo passato. In un futuro prossimo, Chaim Birkner, che è stato un undicenne nel 1941 quando la furia hitleriana si era rivolta verso est, sta per compiere centootto anni. È l’uomo più vecchio di Israele, forse l’ultimo che sia stato contemporaneo della Shoah. Così lo vogliono celebrare, ma rifiutandosi a tutti e scandalizzandoli, decide d’impeto di tornare nella città natia. Questo accende in lui la visione di ciò che gli è successo in quasi un secolo.

Omer Meir Wellber direttore musicale della Fondazione Teatro Massimo di Palermo, direttore principale dell’Orchestra Filarmonica BBC e dal 2022 sarà direttore musicale della Volksoper di Vienna.

La stanza dell’analista è un luogo misterioso e affascinante: protetto rigorosamente da occhi e orecchi indiscreti, è un rifugio segreto in cui prendono forma fantasmi, ricordi, attese. Si può fantasticare a lungo su cosa accada tra queste pareti, su come ci si prepari a entrarci, su come ci si congedi. Quale bellezza si rivela nella tensione, nell’energia, nella complicità di due persone che si ascoltano, che si parlano? E che, nell’incontro, si trasformano?

Pietro Roberto Goisis, muovendosi fra l’arte della clinica e quella della narrazione, ci conduce dietro le quinte delle sedute, dà voce ai suoi pazienti, trasporta il lettore nella loro mente. Lungo queste pagine scorrono storie, sentimenti e pensieri, a volte drammatici, a volte lievi. Epifanie, sfide, successi e fallimenti. Un racconto che fa dell’autenticità e dell’umanità l’essenza stessa della psicoanalisi e della vita.